Menu Chiudi

Forni a gas: tutto su caratteristiche e utilizzi

Caratteristiche forni a gas
Spread the love

La passione per il mondo della cucina è in costante aumento, sia grazie alla diffusione di blog e programmi in tv e sul web, dedicati all’arte culinaria in tutte le sue forme, sia alla disponibilità sul mercato di elettrodomestici professionali e dalle alte prestazioni, anche per gli ambienti domestici.

In questo contesto, i forni a gas rappresentano un elemento centrale, non solo in una cucina professionale, ma anche in una domestica. La principale differenza tra i forni a gas e quelli elettrici riguarda il combustibile necessario per il funzionamento, il gas.

In ogni caso, per accendere i forni a gas risulta indispensabile disporre di una fornitura di energia elettrica, per generare la scintilla di accensione di questo elettrodomestico. Per scegliere il migliore forno a legna, ossia quello più adatto alle proprie esigenze, è utile leggere questa guida, che contiene tutto ciò che serve sapere su questa tipologia di utensile. È importante sottolineare che, soprattutto a livello professionale, un forno a gas di qualità garantisce prestazioni elevate, al pari di uno alimentato a legna e nettamente migliori rispetto a un forno elettrico.

Questi forni, infatti, hanno caratteristiche tali da soddisfare diverse necessità, grazie a un accurato monitoraggio del livello di umidità interna e della temperatura.

Forni a gas: le dimensioni contano?

Le dimensioni dei forni a gas possono variare anche in modo importante, in base alla marca, al modello e alla quantità di pizze e altre preparazioni che è possibile cuocere nella camera di cottura. Per avere un utile termine di paragone, in genere il piano cottura ideale per un forno a gas combinato è dotato di una superficie di 135 cm di diametro, che consente di cuocere più pizze contemporaneamente.

Per i locali che desiderano ottimizzare il tempo e le risorse a disposizione, questo tipo di forno a gas risulta sicuramente un’ottima scelta.

Scegliendo un forno che funziona solamente a gas, invece, è consigliabile un piano di 145 cm di diametro, mentre i locali in cui i centimetri a disposizione sono limitati è possibile optare per un modello da 110 cm. Non bisogna pensare che i forni compatti siano di qualità inferiore rispetto a quelli più voluminosi, perché ad oggi sono disponibili sul mercato prodotti di elevata qualità dal minimo ingombro.

Infine, per valutare l’altezza della camera di cottura che il forno a gas da acquistare deve possedere, è indispensabile considerare quali prodotti andranno preparati; se si tratta di pizze, l’altezza sarà inferiore, mentre se i cibi si svilupperanno anche verso l’alto le misure dovranno essere ridimensionate.

Forni a gas: quali materiali

I materiali di realizzazione dei forni a gas sono prevalentemente l’acciaio inossidabile, presente in differenti versioni, in funzione dell’ubicazione dell’elettrodomestico e il suo utilizzo. Infatti, oltre all’acciaio inox possono essere impiegati anche l’acciaio al cristallo, con dettagli in vetro temperato, resistente alle alte temperature.

Sia la camera di cottura, ossia lo spazio che accoglie i cibi da cuocere, sia i dettagli come scocca esterna e maniglie, dovranno essere altamente isolanti, poiché le temperature di un forno a gas, specie se professionale, raggiunge livelli di calore molto elevati, anche 350 gradi.

Forno a gas: caratteristiche e funzionalità

I forni a gas hanno caratteristiche comuni tra loro, anche in presenza di modelli differenti. Innanzitutto, questi elettrodomestici garantiscono una cottura ottimale, raggiungono temperature anche molto elevate in poco tempo e consentono di ottenere un notevole risparmio energetico. I migliori forni a gas sono anche robusti e funzionali, grazie alla camera di cottura rivestita in lamiera di acciaio e dalla regolazione elettronica del calore.

Come scegliere un buon forno a gas

Per scegliere un buon forno a gas è indispensabile valutarne le dimensioni, la presenza di più camere di cottura, affinché sia possibile gestire la preparazione di più pietanze con una diversa temperatura nello stesso arco temporale, nonché la qualità dei materiali. Anche la coibentazione e la stabilità di cottura rappresentano elementi molto importanti da considerare nella scelta di un forno a gas, perché tali caratteristiche si rifletteranno in modo virtuoso sul risultato ottenuto.

Per quanto riguarda eventuali funzioni aggiuntive, è bene tenere conto di quelle che possano effettivamente essere utili in base al contesto di utilizzo del forno, che se inserito in un contesto professionale sarà tanto più versatile, quanto più sarà dotato di programmi differenti, per diverse preparazioni. Naturalmente, tanto più il forno a gas dispone di funzioni extra, tanto maggiore sarà il prezzo di vendita.